PAOLOGARRISI.COM

Il blog del blogger d'Abruzzo Paolo Garrisi, maresciallo della Marina militare | News concorsi Marina, Esercito, Aeronautica, Carabinieri, Polizia, Polizia Penitenziaria, Guardia di Finanza, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco
11 settembre 2008

Diamo a Cesare quello che è di Cesare.

L’altro giorno, ero in giro per decidere in quale locale festeggiare la festa del terzo compleanno della mia bimba e sono passato in un locale per bimbi a Montesilvano (Pe). Mentre ero lì con la padrona a contrattare per un preventivo più leggero, le propongo di effettuare un cambio merce: lei mi dispone del locale per due feste e io le costruisco un sito internet per il locale (visto che ancora non ce l’ha). Lei mi dice che l’idea non sarebbe male e mi propone un sito internet da visitare, da cui trarre spunto su quello che vuole lei. Ok, tutto a posto sembrava fatta…La sera a casa accendo il mio portatile, dal balcone di casa mi connetto a internet e digito l’indirizzo web che mi ha fornito: samueleschiavo.it. Beh ragazzi, un sito internet spettacolare, tutto in advanced flash, molto carino, funzionale, fantasioso, operativo e chi più ne ha più ne metta. L’ho navigato per buoni 10 minuti, tanto da rendermi conto di una cosa: ne abbiamo di e web master con i “cosiddetti” in Italia. All’inizio pensavo fosse uno di quei siti a pacchetto in flash di una ditta che ora non ricordo il nome. Ma invece, niente di tutto questo. Tutta farina del sacco del che a quanto pare, ha avuto anche numerosi riconoscimenti anche a livello internazionale per i suoi lavori. Vi invito a dare un’occhiata al suo sito e stupirvi del genio del di questo ragazzo (forse siamo coetanei, boh!!!). Se avete siti internet da proporre, di quelli con le “3 C”, fatemelo sapere. Fa bene ogni tanto, vedere come lavorano i grandi… Ah, morale della favola per il locale da prenotare per mia figlia?? Il giorno dopo ho fatto un sms alla signora Mary (titolare della Pinata di Montesilvano), dicendole questo: “Ho visto il sito che mi hai detto. Il tipo di lavoro è sicuramente elevato ma io lavoro su altri generi di portali web”.  Bel modo di dire che io non arrivo a tanto e che lavori così non ne farò mai… Giusto?? Insomma diamo a Cesare quello che è di Cesare.

Ultimi aggiornamenti articolo:

There are no revisions for this post.

Post Correlati

Tags:, , , ,

4 Commenti to “Diamo a Cesare quello che è di Cesare.”

Lascia un Commento




Refresh



Switch to desktop version
Caro internauta, benvenuto nel mio blog!!

Questo sito e gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno,
si avvalgono di cookie (tecnici e di profilazione) per:

- il corretto funzionamento del sito
- generare delle statistiche di navigazione
- mostrarti pubblicità in modo non invasivo
- mostrarti i miei social network attraverso i pulsanti sociali

Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più, clicca qui e consulta la cookie policy del mio blog.