|
Articolo visitato 3.387 volte

Per Alessia

Dedicato ad un angelo che da lassù osserva noi poveri umani rimasti a soffrire le pene terrene. I tuoi occhi sprigionano tanto amore e sicurezza. La tua voglia di fare, il tuo amore per lo sport che sia di ispirazione per la nostra vita sempre rivolta verso il bene. Proteggi col tuo manto celeste i soccorritori della Protezione Civile affinchè compiano nella maniera migliore, il proprio servizio. Aiuta gli amici di San Martino che ti amano tanto, perchè possano resistere alle durezze della tendopoli, ogni giorno che passa.

La laurea a giugno poi a Napoli, dove l’aspettava il suo ragazzo Salvatore. Alessia gliel’aveva promesso l’ultima volta che si erano visti, a gennaio. Doveva finire gli esami di fisioterapia all’università dell’Aquila, quindi niente distrazioni: “I genitori ci tenevano tanto, e anche lei – racconta salvatore – però mi disse che una volta laureata mi avrebbe raggiunto. Uno dei suoi sogni era quello di mettere su una grande famiglia”. Salvatore e Alessia si erano conosciuti da bambini, a Corbellino, in provincia dell’Aquila. Tanto tempo separati, lui è vissuto in Svizzera per cinque anni. Poi un anno fa si sono ritrovati. “E’ come se fossimo stati sempre insieme – racconta – almeno con la mente. A capodanno le regalai un anello, pianse per un’ora, diceva che non se lo aspettava”. L’altra grande passione per la pallavolo, Alessia giocava nel . Domenica 5 gennaio l’ultima partita del campionato contro il San Nicolò, poi sarebbero cominciati i playout. aveva 23 anni. La notte tra domenica 5 e lunedì 6 aprile dormiva in camera sua, al piano terra di un palazzo di quattro piani in via XX settembre, in centro all’Aquila. Il padre era davanti alla televisione, è stato l’unico a salvarsi, gettandosi dalla finestra, perché svegliato dai latrati del cane. Invece Alessia e la madre, Jolanda Capasso , sono state sepolte dalle macerie della loro casa.

Ultimi aggiornamenti articolo:

There are no revisions for this post.

Post Correlati

Tags:, , , , ,
Scritto da Paolo Garrisi il 16 giugno 2009. Catalogato sotto Terremoto Abruzzo. Puoi seguire ogni commento a questo post attraverso il RSS 2.0. Ti invito a lasciare un commento e votare il post. Se vuoi condividi questo articolo con Facebook, Twitter e Google +1. Grazie;-)

Lascia un Commento


Refresh



Collegati o Registrati

Galleria Fotografica

Preselezione concorso Marina militare Addominali concorso Marina militare Piegamenti concorso Marina militare Nuoto concorso Marina militare Test psicologici concorso Marina militare 2 Test psicologici concorso Marina militare

Commenti Recenti

  • Giuseppe: Marisa, ciò che dici non è del tutto vero. Certo, le raccomandazioni aiutano, ma non così tanto come si...
  • fast733: Salve, leggendo la vostra discussione mi verrebbe di rispondere… E se noi bloggers ci unissimo in un...
  • marissa: mi sa che hai dimenticato uno dei punti fondamentali, che vale almeno il 99,9% della riuscita del concorso e...
  • Barbara: Grazie a tutti della risposta! Sapevo già quale fosse il responso ma come si suol dire la speranza e’...
  • Pietro: Cara Barbara, non vorrei deluderti ma credo sia meglio tu sappia che 10 cm. in meno rispetto...
Versione Mobile o Smartphone

Statistiche del blog