|
Articolo visitato 4.244 volte

Presentazione del libro “L’Aquila 06.04.09″

Ieri 15 ottobre 2009 nella sala consiliare del comune di Montesilvano (Pe), si è svolta la 1° presentazione del libro “L’Aquila 06.04.09, il catastrofico terremoto delle 3:32″. Tante le persone importanti che hanno risposto al nostro invito. Certo la giornata infrasettimanale, in un orario in cui tutti più o meno lavorano, non ha sicuramente accertato il pienone ma comunque il risultato è stato più che soddisfacente. Volevo citare tutte le personalità politiche e non che hanno partecipato all’evento e che hanno reso onore al lavoro svolto da mia moglie Elena Costa, dagli editori Pino Costa e Mario D’Arcangelo per Costa Editore e Lino Felicione per La Cassandra Edizioni ma sopratuttutto per i fratelli e le sorelle che hanno vissuto il vero dramma sulla loro pelle e che hanno con coraggio voluto documentare tutto su questo libro. Ringrazio quindi Guerino Testa (Presidente della Provincia di Pescara), il padrone di casa il Sindaco di Montesilvano Pasquale Cordoma, il simpaticissimo nonchè mio Primo Cittadino, il Sindaco di Città Sant’Angelo Gabriele Florindi, l’On. Amedeo D’Addario , l’assessore ai lavori pubblici della Provincia di Pescara Roberto Ruggieri. Grazie a Ernani, Clelia e Beatrice per la loro splendida amicizia che ormai dura quasi da sempre. Grazie a Rossella Roselli in rappresentanza della figlia la fortissima Alice Marchegiano, bloccata a casa da una brutta influenza. Grazie a Gianni Tiberini titolare della pizzeria Pizza’s way di Montesilvano. Grazie alla presenza dell’amica Simonetta Berardinucci. Grazie a Francesco Fornataro (era tanto che non ci vedevamo, eh?). Un grazie anche a Giulia Di Fulvio e all’Avv. Hermans Joseph Iezzoni (finalmente li ho conosciuti entrambi e non solo sul web). E infine non un grazie ma un “onorato di avervi avuto accanto” a Simona Iannini, papà Francesco e il piccolo Stefano (a casa con la gastroenterite) a Tonina Rosa  (spero di conoscerti meglio) e per finire Rosalba e Giorgio. Sì proprio loro due che mi hanno colpito fortemente al cuore quando nonostante la perdita della piccola figlia Francesca (appena 9 anni), asseriscono con le lacrime agli occhi che i riflettori non devono essere spenti fino a quando tutto non tornerà come prima. Vi lascio con un pensiero di Simona Iannini che mi è entrato in testa come un tuono: “…avrei preferito 1000 volte non essere qua, oggi, insieme ai media e di fronte a queste autorità politiche. Avrei voluto non scrivere un rigo di questo libro sul terremoto a L’Aquila di Elena Costa. Ma il destino putroppo, per me e per tanti altri, così non ha voluto”.

[flickr album=72157622615729772 num=10 size=Thumbnail]

Ultimi aggiornamenti articolo:

There are no revisions for this post.

Post Correlati

Tags:, , , , ,
Scritto da Paolo Garrisi il 16 ottobre 2009. Catalogato sotto Terremoto Abruzzo. Puoi seguire ogni commento a questo post attraverso il RSS 2.0. Ti invito a lasciare un commento e votare il post. Se vuoi condividi questo articolo con Facebook, Twitter e Google +1. Grazie;-)

Lascia un Commento


Refresh



Collegati o Registrati

Galleria Fotografica

Test psicologici concorso Marina militare Nuoto concorso Marina militare Preselezione concorso Marina militare Piegamenti concorso Marina militare Addominali concorso Marina militare Test psicologici concorso Marina militare 2

Commenti Recenti

  • Giuseppe: Marisa, ciò che dici non è del tutto vero. Certo, le raccomandazioni aiutano, ma non così tanto come si...
  • fast733: Salve, leggendo la vostra discussione mi verrebbe di rispondere… E se noi bloggers ci unissimo in un...
  • marissa: mi sa che hai dimenticato uno dei punti fondamentali, che vale almeno il 99,9% della riuscita del concorso e...
  • Barbara: Grazie a tutti della risposta! Sapevo già quale fosse il responso ma come si suol dire la speranza e’...
  • Pietro: Cara Barbara, non vorrei deluderti ma credo sia meglio tu sappia che 10 cm. in meno rispetto...
Versione Mobile o Smartphone

Statistiche del blog