PAOLOGARRISI.COM

Il blog del blogger d'Abruzzo Paolo Garrisi, maresciallo della Marina militare | News concorsi Marina, Esercito, Aeronautica, Carabinieri, Polizia, Polizia Penitenziaria, Guardia di Finanza, Corpo Forestale, Vigili del Fuoco
30 ottobre 2011

Ti consiglio di farti un blog

You are viewing an old revision of this post, from 30 ottobre 2011 @ 21:54. See below for differences between this version and the current revision.

Quante soddisfazioni scrivere sul proprio . Sarà l’entusiasmo di aver ricevuto tante visite negli ultimi tempi, sarà una naturale predisposizione a mettersi sempre in gioco e soprattutto in discussione ma io adoro scrivere ed aggiornare il mio blog.
A volte penso di esagerare troppo con questa passione, di dedicare troppo tempo a questo blog: scrivere post, riprendere video, aggiungere plugin e componenti per renderlo più accattivante e bello ma che posso farci se è una grande passione. Era il 2008 quando iniziai questa avventura. All’epoca questo portale era un sito in semplice linguaggio html, poi lo modificai in un sito in flash e poi arrivò WordPress e da allora la storia è cambiata. Personalmente reputo WordPress, così come anche Joomla, una delle invenzioni informatiche più utili e importanti degli ultimi anni e per questo devo ringraziare il suo inventore Matt Mullenweg. Cosa chiedere di più a questa piattaforma: è gratis, è performante, è di facile utilizzo, è aggiornabile, è customizzabile (cioè lo posso modificare ed integrare semplicemente, come e quando voglio) e mi da la possibilità, attraverso la licenza aperta GNU General Public License, di essere utilizzato liberamente nonchè di essere integrato con numerosi supporti esterni.
Certo, gestire ed amministrare un blog ti da comunque un bel po di lavoro, specie se sei anche appassionato di tecnologia e internet ma vuoi mettere il piacere di vedere pubblicati sul web i tuoi pensieri, le tue parole, i tuoi contenuti e ricevere per questi, tutti i commenti dei tuoi visitatori. Già i visitatori, sono quelli che rendono appagante il proprio impegno per il proprio sito. Non è tanto la quantità dei commenti di chi ti visita che rende entusiasmante
gestire un blog ma penso che sia il fatto di vedere la grande qualità delle interazioni che vengono a crearsi tra i commentatori: ognuno dice la sua e da un aiuto a chi lo richiede, più social di così??
Insomma se qualcuno dovesse chiedermi cosa fare per diventare qualcuno nel web, allora risponderei così: “Che aspetti!! Fatti un blog!!”

Post Correlati

Tags:, , , ,

Ultimi aggiornamenti articolo:

Cambiamenti:

30 ottobre 2011 @ 21:54Current Revision
Content
Quante soddisfazioni scrivere sul proprio blog. Sarà l'entusiasmo di aver ricevuto tante visite negli ultimi tempi, sarà una naturale predisposizione a mettersi sempre in gioco e soprattutto in discussione ma io adoro scrivere ed <a href="http:// www.paologarrisi.com/wp-content/ uploads/2011/ 10/Logo_Blog_ generico.jpg"><img class="alignright size-medium wp-image-4523" title="Logo_Blog_generico" src="http://www.paologarrisi.com/ wp-content/uploads/2011/10/ Logo_Blog_generico- 300x221.jpg" alt="" width="300" height="221" /></a>aggiornare il mio blog. Quante soddisfazioni scrivere sul proprio blog. Sarà l'entusiasmo di aver ricevuto tante visite negli ultimi tempi, sarà una naturale predisposizione a mettersi sempre in gioco e soprattutto in discussione ma io adoro scrivere ed <a href="http:// www.paologarrisi.com/wp-content/ uploads/2011/ 10/Logo_Blog_ generico.jpg"><img class="alignright size-medium wp-image-4523" title="Logo_Blog_generico" src="http://www.paologarrisi.com/ wp-content/uploads/2011/10/ Logo_Blog_generico- 300x221.jpg" alt="" width="300" height="221" /></a>aggiornare il mio blog.
A volte penso di esagerare troppo con questa passione, di dedicare troppo tempo a questo blog: scrivere post, riprendere video, aggiungere plugin e componenti per renderlo più accattivante e bello ma che posso farci se è una grande passione. Era il 2008 quando iniziai questa avventura. All'epoca questo portale era un sito in semplice linguaggio html, poi lo modificai in un sito in flash e poi arrivò Wordpress e da allora la storia è cambiata. Personalmente reputo Wordpress, così come anche Joomla, una delle invenzioni informatiche più utili e importanti degli ultimi anni e per questo devo ringraziare il suo inventore Matt Mullenweg. Cosa chiedere di più a questa piattaforma: è gratis, è performante, è di facile utilizzo, è aggiornabile, è customizzabile (cioè lo posso modificare ed integrare semplicemente, come e quando voglio) e mi da la possibilità, attraverso la licenza aperta GNU General Public License, di essere utilizzato liberamente nonchè di essere integrato con numerosi supporti esterni. A volte penso di esagerare troppo con questa passione, di dedicare troppo tempo a questo blog: scrivere post, riprendere video, aggiungere plugin e componenti per renderlo più accattivante e bello ma che posso farci se è una grande passione. Era il 2008 quando iniziai questa avventura. All'epoca questo portale era un sito in semplice linguaggio html, poi lo modificai in un sito in flash e poi arrivò Wordpress e da allora la storia è cambiata. Personalmente reputo Wordpress, così come anche Joomla, una delle invenzioni informatiche più utili e importanti degli ultimi anni e per questo devo ringraziare il suo inventore Matt Mullenweg. Cosa chiedere di più a questa piattaforma: è gratis, è performante, è di facile utilizzo, è aggiornabile, è customizzabile (cioè lo posso modificare ed integrare semplicemente, come e quando voglio) e mi da la possibilità, attraverso la licenza aperta GNU General Public License, di essere utilizzato liberamente nonchè di essere integrato con numerosi supporti esterni.
Certo, gestire ed amministrare un blog ti da comunque un bel po di lavoro, specie se sei anche appassionato di tecnologia e internet ma vuoi mettere il piacere di vedere pubblicati sul web i tuoi pensieri, le tue parole, i tuoi contenuti e ricevere per questi, tutti i commenti dei tuoi visitatori. Già i visitatori, sono quelli che rendono appagante il proprio impegno per il proprio sito. Non è tanto la quantità dei commenti di chi ti visita che rende entusiasmante Certo, gestire ed amministrare un blog ti da comunque un bel po di lavoro, specie se sei anche appassionato di tecnologia e internet ma vuoi mettere il piacere di vedere pubblicati sul web i tuoi pensieri, le tue parole, i tuoi contenuti e ricevere per questi, tutti i commenti dei tuoi visitatori. Già i visitatori, sono quelli che rendono appagante il proprio impegno per il proprio sito. Non è tanto la quantità dei commenti di chi ti visita che rende entusiasmante
gestire un blog ma penso che sia il fatto di vedere la grande qualità delle interazioni che vengono a crearsi tra i commentatori: ognuno dice la sua e da un aiuto a chi lo richiede, più social di così?? gestire un blog ma penso che sia il fatto di vedere la grande qualità delle interazioni che vengono a crearsi tra i commentatori: ognuno dice la sua e da un aiuto a chi lo richiede, più social di così??
-Insomma se qualcuno dovesse chiedermi cosa fare per diventare qualcuno nel web, allora risponderei così: "Che aspetti!! Fatti un blog!!" +Insomma se qualcuno dovesse chiedermi cosa fare per diventare qualcuno nel web, allora risponderei così: "Che aspetti!! Fatti un blog!!" E se non ne sei capace allora fatti seguire da un blogger di fiducia :)

Note: Spaces may be added to comparison text to allow better line wrapping.

Lascia un Commento




Refresh



Switch to desktop version
Caro internauta, benvenuto nel mio blog!!

Questo sito e gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno,
si avvalgono di cookie (tecnici e di profilazione) per:

- il corretto funzionamento del sito
- generare delle statistiche di navigazione
- mostrarti pubblicità in modo non invasivo
- mostrarti i miei social network attraverso i pulsanti sociali

Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più, clicca qui e consulta la cookie policy del mio blog.