|
Articolo visitato 5.851 volte

Rispetto e onori alle morti bianche del Ministero della Difesa

You are viewing an old revision of this post, from 26 maggio 2012 @ 14:31. See below for differences between this version and the current revision.

È tanto oramai che si fa un gran parlare nell’ambito dell’opinione pubblica, del fenomeno delle ossia dei lavoratori che nell’espletamento dei loro doveri, perdono accidentalmente la propria vita. Sono fatti tristi e angosciosi che smuovono le coscienze di tutti ed è giusto portare rispetto ed onorare questi Angeli del lavoro. Ecco, alcuni giorni fa ha perso la propria vita un giovane sottocapo della di 29 anni. Era imbarcato a bordo della Nave scuola che tutto dovrebbe simboleggiare tranne che la morte. E invece purtroppo, nell’adempimento del proprio dovere, è successa la sciagura. Quello che vorrei comunicare a tutti coloro che mi seguono è questo: onoriamo le nostre morti bianche, onoriamo con la bandiera a mezz’asta sempre e comunque, le morti bianche del Ministero della Difesa. Spero che quando ci saranno i funerali di Alessandro Nasta, tutti i comandi militari italiani, rispetteranno la bandiera a mezz’asta. Lo dobbiamo in onore dei nostri colleghi. Lo dobbiamo perchè siamo cristiani.
Grazie e in bocca al lupo a tutti.

Post Correlati

Tags:, , ,

Ultimi aggiornamenti articolo:

Cambiamenti:

26 maggio 2012 @ 14:31Current Revision
Content
-È tanto oramai che si fa un gran parlare nell'ambito dell'opinione pubblica, del fenomeno delle morti bianche ossia dei lavoratori che nell'espletamento dei loro doveri, perdono accidentalmente la propria vita. Sono fatti tristi e angosciosi <a href="http:// www.paologarrisi.com/wp-content/ uploads/2012/ 05/alessandro_ nasta_2.jpg"><img class="alignright size-medium wp-image-5099" title="alessandro_nasta_2" src="http://www.paologarrisi.com/ wp-content/uploads/2012/05/ alessandro_nasta_ 2-300x225.jpg" alt="" width="300" height="225" /></a>che smuovono le coscienze di tutti ed è giusto portare rispetto ed onorare questi Angeli del lavoro. Ecco, alcuni giorni fa ha perso la propria vita Alessandro Nasta un giovane sottocapo della Marina militare di 29 anni. Era imbarcato a bordo della Nave scuola Amerigo Vespucci che tutto dovrebbe simboleggiare tranne che la morte. E invece purtroppo, nell'adempimento del proprio dovere, è successa la sciagura. Quello che vorrei comunicare a tutti coloro che mi seguono è questo: onoriamo le nostre morti bianche, onoriamo con la bandiera a mezz'asta sempre e comunque, le morti bianche del Ministero della Difesa. Spero che quando ci saranno i funerali di Alessandro Nasta, tutti i comandi militari italiani, rispetteranno la bandiera a mezz'asta. Lo dobbiamo in onore dei nostri colleghi. Lo dobbiamo perchè siamo cristiani. +È tanto oramai che si fa un gran parlare nell'ambito dell'opinione pubblica, del fenomeno delle morti bianche ossia dei lavoratori che nell'espletamento dei loro doveri, perdono accidentalmente la propria vita. Sono fatti tristi e angosciosi <a href="http:// www.paologarrisi.com/wp-content/ uploads/2012/ 05/alessandro_ nasta_2.jpg"><img class="alignright size-medium wp-image-5099" title="alessandro_nasta_2" src="http://www.paologarrisi.com/ wp-content/uploads/2012/05/ alessandro_nasta_ 2-300x225.jpg" alt="" width="300" height="225" /></a>che smuovono le coscienze di tutti ed è giusto portare rispetto ed onorare questi Angeli del lavoro. Ecco, alcuni giorni fa ha perso la propria vita Alessandro Nasta un giovane sottocapo della Marina militare di 29 anni. Era imbarcato a bordo della Nave scuola Amerigo Vespucci che tutto dovrebbe simboleggiare tranne che la morte. E invece purtroppo, nell'adempimento del proprio dovere, è successa la sciagura. Quello che vorrei comunicare a tutti coloro che mi seguono è questo: onoriamo le nostre morti bianche, onoriamo con la bandiera a mezz'asta sempre e comunque, le morti bianche del Ministero della Difesa. Spero che quando ci saranno i funerali di Alessandro Nasta, tutti i comandi militari italiani, rispetteranno la bandiera a mezz'asta. Lo dobbiamo in onore dei nostri colleghi. Lo dobbiamo perchè siamo militari. Lo dobbiamo perchè cristiani.
Grazie e in bocca al lupo a tutti. Grazie e in bocca al lupo a tutti.

Note: Spaces may be added to comparison text to allow better line wrapping.

Scritto da Paolo Garrisi il 26 maggio 2012. Catalogato sotto In Evidenza, Secondo me.... Puoi seguire ogni commento a questo post attraverso il RSS 2.0. Puoi andare giù e lasciare un commento. Pingare non è al momento permesso.

Lascia un Commento


Refresh



Collegati o Registrati

Galleria Fotografica

Piegamenti concorso Marina militare Test psicologici concorso Marina militare Nuoto concorso Marina militare Test psicologici concorso Marina militare 2 Preselezione concorso Marina militare Addominali concorso Marina militare

Commenti Recenti

  • DAVIDE: superate le prove?
  • Giuseppe: Caro Vendice, quella frase mi è stata detta da un Maresciallo dell’Aeronautica. Inoltre ho avuto la...
  • Vendice: Il buon Peppe scrisse : …ho sentito dire che troppe raccomandazioni sono negative in quanto gli...
  • Giuseppe: Marisa, ciò che dici non è del tutto vero. Certo, le raccomandazioni aiutano, ma non così tanto come si...
  • fast733: Salve, leggendo la vostra discussione mi verrebbe di rispondere… E se noi bloggers ci unissimo in un...
Versione Mobile o Smartphone

Statistiche del blog